PROPOSTA DIDATTICA

ITALIANOMATEMATICAMATEMATICA (copy)

La scrittura nasce da un’ esperienza che cresce e fa crescere l'esperienza stessa

Leggere è bello, ma anche questo deve essere educato per poter comprendere sempre più il pensiero che l’altro che ci comunica

Proponiamo ai bambini di seconda un percorso mirato sulla lettura, che prende anche forma di gara tra le classi.
Promuoviamo momenti di confronto con scrittori e uscite didattiche alla scoperta di librerie, biblioteche e redazioni di giornali.
Favoriamo l’incontro e la creazione di testi teatrali, che vengono poi rappresentati attraverso spettacoli.
Lavoriamo molto sulla lettura insistendo sulla dizione, per entrare sempre più nel testo.
Insegniamo ad imparare a memoria le poesie, per scoprirne l’unicità delle parole e “per far restare nei bambini l’eco del vero”.

La matematica non è un insieme di regole meccaniche, ma un modo di osservare la realtà, ragionarci sopra e scoprirne le leggi.
Per questo lo strumento privilegiato sono i problemi non solo strettamente matematici, ma anche quelli che l’esperienza propone.

La matematica non è un insieme di regole meccaniche, ma un modo di osservare la realtà, ragionarci sopra e scoprirne le leggi.
Per questo lo strumento privilegiato sono i problemi non solo strettamente matematici, ma anche quelli che l’esperienza propone.

  • Durante la scuola primaria l’esperienza spontanea della conoscenza del reale che il bambino porta con sé inizia a diventare consapevole e chiara in un percorso sistematico d’apprendimento.

    In particolare, in quarta e in quinta si struttura l’impianto culturale e disciplinare che proseguirà nella scuola secondaria di I grado, insieme al potenziamento e allo sviluppo delle abilità linguistiche, logiche ed espressive.

    Ogni bambino è seguito individualmente secondo gli aspetti del carattere, le diverse capacità conoscitive e i differenti stili d’apprendimento. 
    La maestra con l’aiuto della coordinatrice o di altri insegnanti propone momenti di approfondimento e di recupero individuale o per gruppi. 

    DISCIPLINE

    La proposta didattica dà priorità all’area linguistica e all’ambito matematico, strumenti fondamentali per la conoscenza e la comprensione della realtà.

ITALIANO

La scrittura nasce da un’ esperienza che cresce e fa crescere l'esperienza stessaLeggere è bello, ma anche questo deve essere educato per poter comprendere sempre più il pensiero che l’altro che ci comunica

  • Proponiamo ai bambini di seconda un percorso mirato sulla lettura, che prende anche forma di gara tra le classi.
  • Promuoviamo momenti di confronto con scrittori e uscite didattiche alla scoperta di librerie, biblioteche e redazioni di giornali.
  • Favoriamo l’incontro e la creazione di testi teatrali, che vengono poi rappresentati attraverso spettacoli.
  • Lavoriamo molto sulla lettura insistendo sulla dizione, per entrare sempre più nel testo.
  • Insegniamo ad imparare a memoria le poesie, per scoprirne l’unicità delle parole e “per far restare nei bambini l’eco del vero”.
MATEMATICA

La matematica non è un insieme di regole meccaniche, ma un modo di osservare la realtà, ragionarci sopra e scoprirne le leggi.
Per questo lo strumento privilegiato sono i problemi non solo strettamente matematici, ma anche quelli che l’esperienza propone.

STORIA, GEOGRAFIA E SCIENZE

Primo biennio: si privilegia l’esperienza e l’osservazione della realtà nelle sue infinite sfaccettature tramite uscite didattiche per vedere, guardare e capire, l’esperienza della serra per scoprire direttamente la natura e l’incontro con esperti.

Secondo biennio: si privilegia l’incontro con il libro di testo, per lavorare sullo sviluppo del metodo di studio.

MOTORIA, MUSICA E ARTE

L’aspetto percettivo per il bambino è prioritario ed è condizione del passaggio dal concreto all’astratto.

MOTORIA:
è insegnata da maestri specialisti e pensata in stretta connessione con le altre discipline: si sperimenta con il corpo quello che si impara in classe.
Alcune ore vengono svolte in lingua inglese per imparare termini specifici.
A fine anno proponiamo le gare d'Istituto al Palazzetto dello Sport e in prima il corso di nuoto in piscina curricolare.

MUSICA:
è insegnata da maestri specialisti. Dal secondo al quarto anno è possibile partecipare al coretto della scuola (un'ora alla settimana).
In quinta i bambini preparano un musical in inglese.
Oltre all'attività coreutica, introduzione all'uso di strumenti musicali.

ARTE:
In tutti i 5 anni è previsto un lavoro di introduzione alla lettura dell’immagine.
In terza ogni bambino è chiamato a costruire il proprio burattino; attività che permette di concentrarsi sulle abilità più pratiche.
Inoltre proponiamo numerosi laboratori materici gratuiti facoltativi tenuti da figure di specialisti.

LINGUA INGLESE

CLASSI PRIME E SECONDE:
- 2 ore con la maestra specialista di Inglese
- 1 ora con insegnante di Madrelingua

CLASSI TERZE, QUARTE E QUINTE:
- 3 ore con la maestra specialista di Inglese
- 1 ora con l'insegnante di Madrelingua

Il metodo proposto è quello del LEARNING BY DOING:

PER LE CLASSI PRIME E SECONDE:
- attività di gioco e durante alcune ore di lezione

DALLA TERZA ALLA QUINTA:
- simulazioni di situazioni quotidiane (fare la spesa, ordinare in un ristorante, chiedere informazioni, etc..).

Inoltre...
PER LE CLASSI QUARTE:
- laboratorio di burattini in lingua inglese

PER LE CLASSI QUINTE:
- rappresentazione di un musical
- story telling
- progetto CLIL (insegnamento di alcuni argomenti in Inglese)

NUOVE TECNOLOGIE

LIM (Lavagna Interattiva Multimediale):
usata in molte ore e su determinati percorsi rende le lezioni più interattive.

AULA DI INFORMATICA:
i bambini vengono introdotti all’uso del pc, della rete e del pacchetto office (word, powerpoint, excell). Tramite lavori modulari svolti nell’aula di informatica si favorisce un approccio individuale e personale a questi strumenti, permettendo ai bambini di farli propri.

In particolare al quarto e quinto anno l’uso delle nuove tecnologie viene potenziato per sviluppare l’aspetto comunicativo di lavori svolti all’interno della classe

RELIGIONE

La conoscenza della realtà, non può prescindere dalla ricerca e dal riconoscimento del suo senso ultimo.

Nella scuola primaria si possono distinguere due livelli di proposte che favoriscono l’incontro con la persona di Gesù:
l’insegnamento della religione cattolica come percorso sistematico della storia e della verità della Rivelazione cristiana.

la proposta dell’esperienza cristiana nella vita della Chiesa come percorso che investe e permea tutta l’esperienza del bambino, valorizzando, in particolare, i tempi liturgici, le grandi feste cristiane del Natale e della Pasqua, i momenti di preghiera comunitaria.

Ogni venerdì mattina proponiamo un breve momento di preghiera comune per tutti i bambini animato dalle singole classi e aperto ai genitori.

PTOF

Scarica il Piano Triennale dell'Offerta Formativa

Scarica pdf
Pietro Scola educazione
Pietro Scola proposta educativa
Pietro Scola proposta didattica
Pietro Scola proposta didattica

Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più, consulta la sezione cookie.